26 Maggio 2024
percorso: Home

Albo - sindacale

Dimensione: 5,38 MB
Dimensione: 600,01 KB
Dimensione: 625,62 KB
UIL SCUOLA RUA- REPORT GIORNO 8 MAGGIO SU POSIZIONI ECONOMICHE
Al personale ATA

LORO SEDI

INCONTRI AL MIM - REPORT

PROFONDAMENTE SBAGLIATO METTERE IN COMPETIZIONE IL PERSONALE DELLA SCUOLA

PER ACCEDERE ALLE POSIZIONI ECONOMICHE SI IPOTIZZA UN VERO E PROPRIO CONCORSO

VA GARANTITA L’ATTRIBUZIONE DELLE POSIZIONI ECONOMICHE A TUTTA LA PLATEA DI PERSONALE CHE NE AVEVA DIRITTO DA ANNI COMPRESO QUELLO PRESENTE IN GRADUATORIA E IN ATTESA DI FORMAZIONE

Il 7 maggio presso Il Ministero dell’Istruzione e del Merito si è svolto un incontro finalizzato alla trattazione del seguente ordine del giorno:

posizioni economiche del personale ATA (Ccnl 2019/21)procedure concorsuali per IRCPosizioni economiche

L’Amministrazione ha illustrato la bozza di decreto relativa alle “Modalità di attribuzione delle posizioni economiche finalizzate alla valorizzazione professionale del personale ATA all’interno delle Aree”. Nel merito del provvedimento, la Federazione Uil Scuola Rua ha sollevato le seguenti eccezioni:

– cfr. art. 2 – Oggetto e finalitàIl riparto delle risorse soffre di una rappresentazione a cui difetta l’incidenza delle “posizioni economiche pendenti”. Tale previsione, correttamente individuata dall’art. 4 della bozza di decreto, è suscettibile di mutare il riparto stesso. A tal proposito occorrerà tener conto anche dell’incidenza delle quote pregresse da riconoscere al personale che ne ha diritto, calcolando inoltre le “surroghe” che avrebbero dovuto operare con la relativa incidenza finanziaria.

cfr.art.4- personale collocato nelle graduatorie formulate sulla base della previgente disciplina in materiaLa procedura di assegnazione delle nuove posizioni economiche, così come descritta nella bozza di decreto, è suscettibile di essere attivata solo dopo aver definito le posizioni economiche pendenti, quelle di cui non si conosce l’esatta consistenza. Inoltre, l’aver limitato l’ambito di applicabilità del beneficio (cfr.co.1) al solo personale “…che ha superato il corso di formazione” appare fortemente riduttiva, meglio inaccettabile. Molto più opportunamente andrebbe individuata la platea dei dipendenti che avevano titolo a partecipare alle attività formative e che, a causa della mancanza di risorse finanziarie per la formazione, non l’hanno potuta esperire. Questi ultimi, conseguentemente, sono risultati evidentemente pregiudicati nei loro diritti. Il punto è estremamente delicato, le soluzioni improprie aprirebbero la strada a contenziosi di notevoli proporzioni che potrebbero determinare il blocco dell’intera procedura.

1.3 – cfr. art.10 – accesso ai corsi di formazione

La premessa è inaccettabile (cfr. co.2). Limitare la partecipazione alle attività formative (max 130% dei posti) significa generare problemi di gestione della graduatoria, la cui valenza è triennale. In alcuni territori potrebbe esaurirsi prima ancora della scadenza del triennio. Inoltre, la limitazione imposta ripropone il tema delle risorse per la formazione che andrebbe risolto alla radice. Si negherebbe un’opportunità formativa al personale a prescindere dagli esiti e dalla graduazione dei candidati. Se la formazione è uno degli strumenti strategici da tempo ostentati dal Ministero dell’Istruzione per il personale docente per elevarne la qualità dell’azione formativa, appare avvilente dover constatare, ancora una volta, come il personale ATA continui a vivere una dimensione apertamente minoritaria e precaria. Su tale aspetto, va valutato anche come si sarebbe in presenza di attività formative asincrone svolte con video lezioni tenute in modalità e-learning.

La formazione va estesa a tutto il personale che ne faccia richiesta prevedendo attività da svolgersi in presenza.

1.4 – cfr. art.12 – prova finale di valutazione

Siamo in presenza di un’autentica selezione, l’unica prevista dal CCNL 2019/21 per l’attivazione del nuovo Ordinamento Professionale del personale ATA. L’anzianità è valutata in modo residuale, solo in caso di ex-aequo. Nessuno spazio per la valutazione del titolo di studio, delle certificazioni acquisite. In sostanza il vissuto professionale viene del tutto ignorato, ma quel che è peggio, si mette in competizione il personale per conseguire un indennità che riveste solo un contenuto economico.

Va eliminata la graduazione dei candidati sull’esito del questionario.

1.5 - cfr. art.14 – norme di disciplina

La formulazione (cfr. co.1) è alquanto ambigua. Il personale è chiamato a concorrere ad una procedura per conseguire un beneficio economico senza sapere cosa consegue a quello stesso beneficio, in sintesi cosa deve fare. Esageratamente generica la definizione di “…ulteriori mansioni”, la cui decisione viene demandata ad un altro livello, quello dell’istituzione scolastica. Questo passaggio merita di essere valutato con attenzione perché foriero di inevitabili conflitti. Ci troviamo di fronte ad una sorta di “pacco a sorpresa”, la cui apertura potrebbe portare a situazioni sgradite. Generalmente chi concorre a qualunque posizione deve sapere in partenza cosa deve fare, potrebbe non essere affatto interessato a svolgere quelle ulteriori mansioni che, soprattutto per i collaboratori scolastici, è facili immaginare si traducano nell’assistenza agli alunni in stato di disabilità.

Ancora più difficile dipanare il problema della relazione, del tutto impropria, che si viene a stabilire tra gli incarichi specifici (art.54-co.4 CCNL 2019/21) e le posizioni economiche. Dalla formulazione del contratto si desume la palese incompatibilità tra i due istituti contrattuali, considerato che, di fatto, un compenso assorbe l’altro. Paradossalmente, il personale potrebbe svolgerli entrambi, ma percepire un solo compenso.

Occorre garantire una partecipazione attiva del dipendente utilmente graduato circa le mansioni da svolgere. Nel caso di specie, non può che ipotizzarsi la fattispecie degli atti ricettizi.

1.6 – cfr. ALLEGATO A - ALLEGATO B

Per le valutazioni effettuate al punto 1.1, sia il Riparto generale (allegato A) che quello provinciale (allegato B) delle posizioni economiche assume carattere meramente orientativo, potendo subire delle modificazioni all’indomani della definizione delle posizioni economiche pendenti. L’intera ripartizione andrebbe rivisitata in un contesto economico e giuridico chiaro e definito.

1.7 - ALLEGATO D

La posizione della Federazione Uil Scuola Rua

Le posizioni economiche per il personale ATA, sono state un punto fermo per la Uil Scuola Rua nel corso di tutta la trattativa per il rinnovo del contratto 2019/21. La proposta iniziale dell’Aran aveva previsto la loro abolizione, ma la ferma e decisa iniziativa della nostra organizzazione ha determinato che venissero rinovellate nella nuova stesura contrattuale.

La formulazione scaturita dal contratto, come noto, non ha previsto, a differenza di quanto noi sempre sostenuto, la salvaguardia di tutto il personale presente nelle graduatorie degli AT provinciali, sia di coloro che avevano superato la formazione e in attesa di attribuzione delle posizioni economiche, sia di coloro che avevano svolto parzialmente la formazione e sia di tutti coloro in attesa di formazione.

Le ragioni di tale richiesta, da parte nostra, risiedevano nel fatto che l’attribuzione delle posizioni economiche era stata prevista dai CCNL scuola e rappresentavano un obbligo contrattuale a cui l’amministrazione avrebbe dovuto assolvere negli anni.

Nella bozza di OM che ci è stata sottoposta, non è presente alcuna ricognizione oggettiva della platea di personale che aveva diritto di essere destinatario di PE, ma solo il riferimento, assolutamente condivisibile, dell’attribuzione delle nuove posizioni economiche alla platea di coloro che avevano superato la formazione.

Le ragioni dell’amministrazione della mancata attribuzione delle posizioni economiche sono sempre risiedute nella impossibilità di procedere alla formazione per mancanza di fondi in grado di attivarla.

Già dal lontano 2019 un’indagine da noi condotta aveva evidenziato che ci fossero somme intorno ai 65 milioni di euro derivanti dalla mancata attribuzione di PE e a tal proposito avviato un’azione politico sindacale che si interruppe a causa della pandemia. Oggi la cifra nella disponibilità è pressoché la stessa rispetto a quanto già allora da noi preventivato.

Alla luce di ciò sono incomprensibili, a fronte di una platea di personale formato, le mancate attribuzioni delle prima e seconda PE a detto personale che è in attesa da oltre un decennio di tale beneficio.

Inoltre è incomprensibile perché non siano state attribuite tutte le posizioni derivanti dalle surroghe a seguito dei pensionamenti che, come per il personale già formato, non avrebbero richiesto alcun ulteriore impegno economico se non quello derivante dalle risorse stanziate contrattualmente e di diritto spettanti ai lavoratori.

Permane ferma la nostra posizione nel richiedere il monitoraggio puntuale di tutto quel personale attualmente nelle graduatorie, compreso quello in attesa di formazione che devono, in forza di quanto previsto nei precedenti contratti, essere individuati quali destinatari di formazione e attribuzione del relativo beneficio delle PE.

In relazione ai CONTENUTI esplicitati, si rileva il totale scollegamento con le specifiche professionali di cui all’Allegato A del CCNL 2019/21. L’assunto va attentamente analizzato e messo in relazione con i contenuti delle “ulteriori mansioni” che sostanzieranno i compiti a cui deve attendere il personale destinatario delle posizioni economiche. E’ reale il rischio di passare dall’eccessiva genericità della specifica professionale del CCNL 2019/21 alla puntuale esplicitazione delle materie oggetto delle tematiche previste dai “contenuti” dell’Allegato D. In sintesi, si potrebbe realizzare una abnorme dilatazione delle prestazioni richiedibili non previste dal CCNL 2019/21 e fatte passare come conseguenza del riconoscimento delle posizioni economiche.

Rimane, poi, del tutto incomprensibile l’aver inserito tra le tematiche da trattare per gli assistenti tecnici quella riguardante “l’assistenza agli alunni con disabilità”.

In sintesi, per la Federazione Uil Scuola Rua, dopo aver scongiurato il rischio di vederle totalmente soppresse, le posizioni economiche come ridefinite nel CCNL 2019/21, perdono connotazione giuridica per diventare una controversa modalità di erogazione di un’indennità svuotata di contenuti. Da fase transitoria, che avrebbe dovuto concludersi con la realizzazione delle figure professionali intermedie (strutturazione dell’organico dell’area C), snaturandone la funzione originaria, si arriva ad un vero e proprio concorso per aggiudicarle. Per di più, si rileva l’assenza di un meccanismo di armonizzazione del trattamento tra il personale che le posizioni economiche le aveva già e quello che le deve acquisire (la sostituzione del DSGA, che ne costituiva uno dei tratti salienti, ha subito una regolamentazione del tutto diverso nell’ambito del CCNL 2019/21).

Risulta assente, inoltre, ogni riferimento al finanziamento della formazione del personale destinatario delle posizioni economiche che in passato ha costituito l’autentico vulnus, che determinando il blocco delle attribuzioni.

Vanno definite le “posizioni economiche pendenti” prima dell’attivazione della procedura per l’attribuzione delle nuove posizioni economiche. Tanto in considerazione del riverbero che le stesse avranno sul riparto complessivo delle risorse disponibili.

Per completezza, la scrivente Federazione Uil Scuola Rua ha comunicato di aver attivato la procedura di accesso civico finalizzata a chiarire lo stato delle posizioni economiche pendenti a tutela dei dipendenti che vantano il diritto all’attribuzione. L’udienza di trattazione è stata fissata al 19 giugno p.v. innanzi al TAR Lazio.

Concorso IRC

L’amministrazione ha illustrato i bandi di concorso ordinario dei docenti IRC e si è ripromessa di farci avere i bandi dei due concorsi riservati. I bandi nel suo insieme ricalcano quelli dei concorsi finora banditi, la Federazione Uil Scuola Rua ha comunque chiesto che venissero messe a disposizione la batteria dei test e che le graduatorie, vista l’esiguità dei posti a bando, venissero rese permanenti.

La Segreteria provinciale


Dott.ssa Vanni Maria - Dott. Vannucci Claudio


UIL SCUOLA RUA - PRENOTAZIONE/RICEVIMENTO CON COMPILAZIONE DOMANDA 24 MESI ATA - PRENOTAZIONE RICEVIMENTO DOMANDE GPS DOCENTI
Ai Dirigenti Scolastici

Al personale ATA

Al Personale Docente


Si comunica che la nostra organizzazione sindacale sta prendendo le prenotazioni sulla città di PISA presso la nostra sede sita in Via Cisanello 145 piano terra il personale ATA e Docente con posti ancora liberi per la compilazione delle domande:

1) personale ATA 24 mesi

2) personale docente domande GPS che presto apriranno fino alla metà di Giugno

Le date libere attualmente sono:

1) Giorno 20 Maggio ( pomeriggio dalle ore 15,30- 18,30)

2) Giorno 27 Maggio ( pomeriggio dalle ore 15,30-18,30)


Si comunica inoltre che sono aperte anche le prenotazioni sulla città di PONTEDERA presso la nostra sede sita in Via Sacco e Vanzetti 4/6 piano terra ATA e Docente con posti ancora liberi per la compilazione delle domande:

1) personale ATA 24 mesi

2) personale docente domande GPS che presto apriranno fino alla metà di Giugno

Le date libere attualmente sono:

1) Giorno 23 Maggio ( pomeriggio dalle ore 16- 18,30)

2) Giorno 30 Maggio ( pomeriggio dalle ore 15,30-18,30)


I segretari provinciali di PISA

Dott.ssa Vanni Maria - Dott. Vannucci Claudio




Dimensione: 137,05 KB
AL DIRIGENTE SCOLASTICO
A TUTTO IL PERSONALE DOCENTE


Nell'Avviso allegato e pubblicato oggi sul sito del MIM si annuncia che la prova preselettiva del Concorso per titoli ed esami per il reclutamento di dirigenti scolastici si svolgerà il 23 maggio 2024 in un unico turno giornaliero, su tutto il territorio nazionale, dalle ore 14:30 alle ore 15:45.
La prova preselettiva si svolge nella sede individuata nell’USR al quale il candidato ha presentato la domanda di partecipazione.
L’elenco delle sedi d’esame, con la loro esatta ubicazione e con l’indicazione della destinazione dei candidati, è comunicato dagli Uffici scolastici regionali presso i quali si svolge la prova almeno quindici giorni prima della data di svolgimento della prova stessa. Tale comunicazione è data tramite avviso che viene pubblicato sul Portale Unico del reclutamento all’indirizzo www.inpa.gov.it, e nei rispettivi albi e siti internet degli Uffici scolastici regionali.






Il Segretario
Canuso Maria Giuseppa
_____________________________________
Dimensione: 179,94 KB
Dimensione: 540,80 KB
liste CSPI "NOI SCUOLA BENE COMUNE" assemblee online
Gentile Dirigente, ai sensi dell'O.M. 234/2023 art. 30, in quanto rappresentante legale dell'associazione sindacale NOI SCUOLA, con sede a Firenze in Via di Camerata 49, promotrice, insieme al gruppo S.B.C. di Libero Tassella, delle 5 liste per le elezioni del CSPI identificate con il motto NOI SCUOLA BENE COMUNE - INFANZIA, PRIMARIA, SECONDARIA PRIMO E SECONDO GRADO, ATA - e delegata dai 5 presentatori delle liste, chiedo che la S.V. porti a conoscenza di tutto il personale docente e ATA - tramite spazi riservati, albo sindacale, circolare e eventuali canali interni di comunicazione -
quanto segue.

NOI SCUOLA BENE COMUNE - INFANZIA, PRIMARIA, SECONDARIA PRIMO E SECONDO GRADO, ATA - invita tutto il personale docente e ATA a partecipare alle assemblee online programmate per presentare le problematiche e gli obiettivi portati avanti dalle 5 liste NOI SCUOLA BENE COMUNE (www.noiscuolafirenze.org)
Venerdì 26 aprile ore 18.30-19-30
Lunedì 29 aprile ore 18.30-19-30
Martedì 30 aprile ore 18.30-19-30
Giovedì 2 maggio ore 18.30-19-30
Venerdì 3 maggio ore 18.30-19-30


utilizzando per ogni assemblea il link meet.google.com/gci-tnfk-ojx
Dimensione: 307,51 KB
Dimensione: 28,88 KB
Dimensione: 931,86 KB

Per lo streaming clicca su questo link: https://www.youtube.com/live/E1812VI0QaI?si=maekO5VAos7du7lf ,

iscriviti al canale You Tube dell’Unicobas e segui la diretta. È possibile porre domande sulla chat, i relatori risponderanno nell’ultima ora.
Esonero dal servizio fruibile da tutti i docenti e gli ATA, di ruolo e non, ai sensi dell’art. 36, comma 8, vigente CCNL.
IMPORTANTE: notificare la richiesta di esonero intera giornata prima delle vacanze di Pasqua.

MERCOLEDÌ 3 APRILE 2024

ore 9.00 / 14.00
Aula Magna Liceo Classico “Terenzio Mamiani”
Viale delle Milizie, 30 – Roma
NO REGIONALIZZAZIONE secessione dei ricchi
L’Autonomia Differenziata come “deforma” Costituzionale

CONVEGNO

Presiede Alvaro Belardinelli
(Docente del Liceo “Terenzio Mamiani”):
“Il NO non è solo ‘questione da Costituzionalisti’”

Pino Aprile
(giornalista, saggista e scrittore, presidente onorario Intergruppo Parlamentare per il Sud, che appoggia lo sciopero scuola
contro il Ddl Calderoli):
“Il Sud e la controriforma”

Peter Gomez
(Direttore de “ilfattoquotidiano.it”):
“Autonomia differenziata: ciò che i media tacciono”

Alessandro Caramiello
(Intergruppo Parlamentare per il Sud):
“Un’altra legge per la ‘casta’ regionale?”

Antonio Piangiolino
(Vice-sindaco di Acquaviva, Vicepresidente Ass. Sindaci del Sud):
“L’incubo regionalizzazione per il territorio: i motivi del-
l’appoggio di 55 sindaci del Sud allo sciopero scuola del 9 maggio”


Stefano d’Errico
(Segretario Nazionale Unicobas Scuola & Università):
“L’Autonomia differenziata non funziona per nessuno.
Le ragioni della campagna per lo sciopero unitario
della scuola del 9 maggio 2024”


Stefano Lonzar
(Vicepresidente Associazione Unicorno l’AltrascuolA):
“Un attacco ai diritti di docenti e studenti”

Questo Convegno è organizzato dall’Associazione Unicorno l’AltrascuolA, V. Casoria, 16, Roma, tel. 067026630, soggetto qualificato alla formazione con Decreto MIUR 177/2000, Direttiva n.° 170 del 21.3.2016; Elenco Enti Accreditati/Qualificati del 23.11.2016, in collaborazione con l’Unicobas Scuola.
Per l’attestato prenotarsi via mail: unicorno@altrascuola.org
Come previsto dal D.M. 177/2000, art. 2, comma 5, le singole iniziative formative promosse da soggetti definitivamente accreditati come Enti di formazione da parte del MIUR ai sensi della Direttiva 90/2003 sono riconosciute dall’amministrazione scolastica e quindi non necessitano di specifica circolare (Nota MIUR n. 3096 del 2/2/2016)

Dimensione: 8,77 MB
Dimensione: 7,79 MB
FLC CGIL Toscana ASSEMBLEA SINDACALE REGIONALE
La FLC CGIL Toscana indice, ai sensi dell’art. 31 del CCNL 2019 - 21 e dell’art. 9 del Contratto integrativo regionale 2008, una
ASSEMBLEA SINDACALE REGIONALE
in orario di servizio
rivolta a tutto il personale degli istituti scolastici della regione, per il giorno
LUNEDI' 4 MARZO, ore 8-10
con il seguente OdG:
Repressione del dissenso: le violenze sugli studenti Sciopero dell'8 marzo Varie ed eventuali L'assemblea si svolgerà on line su Google Meet, all’indirizzo raggiungibile dal link:
https://www.flc-toscana.it/a/assemblea

Solo in caso di accessi superiori ai limiti posti dalla piattaforma (500 persone) l’assemblea sarà trasmessa in streaming sul canale Youtube della FLC CGIL Toscana ( Flc Cgil Toscana )


Si invia la presente per tutti gli adempimenti del caso, ivi incluse l'opportuna diffusione e l'emissione della circolare per permettere la partecipazione al personale in servizio e si ricorda che, ai sensi dell'art. 31 del CCNL 2019-21 la dichiarazione di partecipazione può essere comunicata fino a 48 ore prima.


Segreteria FLC CGIL Toscana (MZ)
____________________________________________________
FLC CGIL Toscana - Via Pier Capponi 7, 50132 Firenze
toscana@flcgil.it · tel. +39 055 5036 249 - http://www.flc-toscana.it
UIL Scuola
AL PERSONALE ATA

LORO SEDI

PERCORSO FINALIZZATO AL CONSEGUIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE INFORMATICA

PREMESSA

L’IRASE Nazionale – Istituto per la Ricerca Scientifica e Accademica, in accordo con la Uil Scuola Rua, organizza corsi formativi di preparazione per il personale della scuola finalizzati al conseguimento della certificazione internazionale di alfabetizzazione informatica.

Come noto, il nuovo CCNL 2019/21 (art.59, co.10 – allegato A) prevede il possesso di tale certificazione per accedere alle graduatorie di terza fascia del personale ATA e per partecipare ai concorsi interni per il passaggio ai profili superiori (operatori, assistenti e funzionari).

Per rendere effettiva l’iniziativa si è proceduto alla stipula di un protocollo di intesa tra la Uil Scuola Rua, l’IRASE Nazionale e la società CERTIPASS, in modo che ciascuno dei tre soggetti, nel rispetto delle proprie competenze statutarie e istituzionali, sviluppi un percorso finalizzato ad assicurare il raggiungimento delle competenze necessarie al rilascio della predetta certificazione informatica.

Il corso tenuto da IRASE si svolgerà in modalità esclusivamente telematica e asincrona in modo da performare lo stesso alle esigenze di vita e di lavoro del corsista, e sarà funzionale per prepararsi all’esame di certificazione.

Sempre attraverso la medesima procedura sarà possibile validare titoli informatici precedentemente posseduti difformi da quello richiesto per la partecipazione ai concorsi per il personale della scuola.

La certificazione è articolata in 7 moduli (ciascuno dei quali prevede un test di autovalutazione) ed un esame finale al termine del quale verrà rilasciata la certificazione informatica. L’intera fase procedurale prevede competenze distinte tra: il corsista, l’IRASE e il supervisore, che vengono riassunte nel grafico allegato (pag.n.3)

IL PERCORSO OPERATIVO

Si articola nelle seguenti fasi:

Versamento della quota di iscrizione a mezzo bonifico bancario su conto corrente dedicato intestato a IRASE NAZIONALE FORMAZIONE (100 €) con il seguente IBAN: IT39R0529714800CC1000064731 e la causale specifica: ISCRIZIONE IRASE NAZIONALE CORSO DI FORMAZIONE COMPETENZE DIGITALI, NOME, COGNONE e CODICE FISCALE;

L’Iscrizione finalizzata al conseguimento della certificazione in modalità telematica si realizza accedendo al portale di IRASE Nazionale, compilando integralmente il modulo e allegando il documento di identità in corso di validità; Con l’iscrizione alla certificazione verrà riconosciuta contestualmente l’iscrizione alla Uil Scuola Rua e all’IRASE Nazionale per l’intero anno solare di riferimento. La stessa darà diritto all’assistenza gratuita nella compilazione delle domande di partecipazione ai concorsi del personale della scuola da parte delle strutture territoriali Uil Scuola Rua. Inoltre, darà diritto ad accedere alla scontistica prevista per la partecipazione ai corsi formativi finalizzati alla partecipazione ad ogni procedura concorsuale, sempre organizzati per il personale della scuola da parte di IRASE Nazionale;IRASE Nazionale, ricevuta la domanda di iscrizione, acquista la card e la trasmette al corsista completa delle credenziali di accesso alla piattaforma;Contestualmente, IRASE Nazionale, informa il supervisore territoriale dell’avvenuta iscrizione alla certificazione;Il supervisore territoriale contatterà il corsista e gli espliciterà le modalità di preparazione (consultazione dei materiali di studio, uso del simulatore, verifica dello stato della preparazione finalizzata al superamento dell’esame) e concorderà con il corsista il momento in cui sostenere l’esame;IRASE Nazionale organizzerà la sessione per sostenere l’esame finale componendo la “classe virtuale (il numero massimo dei candidati è di 10); In caso di mancato superamento dell’esame, sarà possibile ripeterlo una seconda volta sempre osservando le medesime modalità e senza aggravio di costi;La certificazione finale verrà rilasciata dalla Società convenzionata;Il contatto con IRASE Nazionale avverrà al seguente indirizzo mail di posta dedicata: formazione@irase.it.I supervisori saranno opportunamente formati in una specifica sessione di lavoro.



Con la presente comunicazione potete già avviare un’ampia campagna informativa nei confronti di tutti i lavoratori interessati. Con una nota successiva, vi verrà indicata la data in cui sarà possibile iscriversi e quella in cui sarà possibile sostenere gli esami.



BISOGNA ISCRIVERSI ALLA UIL DELLA PROPRIA PROVINCIA

Cordialità.

i segretari provinciali di Pisa

I segretari provinciali di Pisa e Livorno

Dott.ssa Vanni Maria - Dott. Claudio Vannucci

Riceviamo su Pisa (Lunedì) Pontedera ( Giovedì) - Livorno (Mercoledì) Portoferraio (Venerdì)
previo appuntamento telefonico


1° lunedì del mese e 3° mercoledì del mese presenza di avvocato per consulenza legale

P.S.
Le nostri sedi sono aperte ( su appuntamento) agli iscritti o a chi si iscriverà al nostro sindacato
Spett.li Colleghi

vi informiamo che il giorno 21 Febbraio 2024 i segretari provinciali di Pisa saranno a Volterra presso ITCG " Niccolini" dalle ore 14,30 alle ore 16 per ricever gli iscritti e simpatizzanzi al nostro sindacato. Potrete formulare le vostre richieste e veder esaudite le vostre domande. E' preferibile prenotarsi per tempo direttamente ai numeri di cellulare dei segretari provinciali

1) Maria Vanni 338 2925159

2) Claudio Vannucci 348 7271744
Dimensione: 921,73 KB
Uilscuola assemblea del 14.2.2023
PARLIAMO DI SOSTEGNO – PARLIAMO DI CONTRATTO

Il nuovo contratto peggiorando la condizione di docenti ed ATA non risponde alle esigenze di una scuola accogliente e inclusiva. Mentre cambiano le funzioni del personale docente ed ATA il ruolo del docente di sostegno è sempre più cruciale. E nel frattempo si avvicinano l'apertura di GAE, GPS, nuove abilitazioni e nuovi concorsi.

Ne parliamo con

ROBERTA VANNINI

di Uilscuola

Si informa che, ai sensi del vigente del C.C.N.L. vigente e del contratto integrativo regionale, è indetta una assemblea sindacale regionale di tutti i lavoratori della Scuola, ATA, Docenti, Educatori


data

Ora

Istituti Compr. Scuole Sec. Grado Interessate

14/02/24

08..11

Tutte le scuole della Toscana








Odg:

Sostegno e inclusione in una scuola al passo con i tempi

Criticità del nuovo contratto per docenti ed ATA

apertura GPS – GAE, Nuovi Concorsi docenti e nuove abilitazioni

Varie ed eventuali

Link: https://uilscuolanazionale.webex.com/uilscuolanazionale/j.php?MTID=m93358f294ed41877e97eb49f74754b38
Comunicato sindacale:
LE MANI SULLA SCUOLA

La controriforma della secondaria


LUNEDI’ 12 FEBBRAIO | ORE 15-18
IIS Leonardo Da Vinci | Via del Terzolle 91 FIRENZE

Introduce Pasquale Cuomo | Segretario Generale FLC CGIL Toscana
Presiede Doriano Bizzarri | Presidente Proteo Fare Sapere Toscana

VOCI DALLE SCUOLE

Gaetano Fabiano
| IIS Salvemini – Duca d’Aosta di FIRENZE
Giovanni Guastini | ITS Fermi Giorgi di LUCCA
Orsetta Innocenti | IIS E. Santoni di PISA
INTERVENTI E DOMANDE DEI PARTECIPANTI

CONTRIBUTI

Beppe Bagni | CIDI
Per un rapporto fra scuola, società e lavoro

Patrizia Salvadori | Proteo Fare Sapere Firenze
Cooperazione e solidarietà: le sfide della comunità educante e democratica

Conclude Gianna Fracassi | Segretaria Generale FLC CGIL

In caso di impegni di servizio i docenti possono essere esonerati, usufruendo di permesso retribuito per formazione, ai sensi del CCNL vigente. Verrà rilasciato attestato di partecipazione da parte di Proteo Fare Sapere.

L’iniziativa essendo organizzata da soggetto qualificato per l’aggiornamento (Direttiva 170/2016) è autorizzata ai sensi degli artt. 64 e 67 CCNL 2006/2009 del Comparto Scuola, con esonero dal servizio e con sostituzione ai sensi della normativa sulle supplenze brevi e come formazione e aggiornamento dei Dirigenti Scolastici ai sensi dell’art. 15 CCNL 08/07/2019 Area Istruzione e Ricerca.


____________________________________________________
FLC CGIL Toscana - Via Pier Capponi 7, 50132 Firenze
toscana@flcgil.it · tel. +39 055 5036 249 - http://www.flc-toscana.it
FLC CGIL -Merc. 31/1 ORE 15-18 | Reclutamento del personale precario - Assemblea sindacale on-line
ASSEMBLEA SINDACALE DEL PERSONALE PRECARIO

La FLC CGIL Nazionale organizza un'assemblea online sul
RECLUTAMENTO DEL PERSONALE PRECARIO
Mercoledì 31 gennaio | Ore 15 - 18
Parteciperà Gianna Fracassi | Segretaria Generale FLC CGIL

Situazione del precariato e dei posti disponibili per il prossimo anno. Proposte della FLC CGIL per assunzioni semplificate da GPS. Notizie sull'aggiornamento delle GPS 2024
Per partecipare all'assemblea è necessario compilare il modulo all'indirizzo:
https://forms.gle/wr8Mocwg5EHNBWVq8
Dimensione: 711,33 KB
Riceviamo su Pisa (Lunedì) Pontedera ( Giovedì) - Livorno (Mercoledì) Portoferraio (Venerdì)
previo appuntamento telefonico

1° lunedì del mese e 3° mercoledì del mese presenza di avvocato per consulenza legale

P.S.
Le nostri sedi sono aperte ( su appuntamento) agli iscritti o a chi si iscriverà al nostro sindacatoRiceviamo su Pisa (Lunedì) Pontedera ( Giovedì) - Livorno (Mercoledì) Portoferraio (Venerdì)
previo appuntamento telefonico


1° lunedì del mese e 3° mercoledì del mese presenza di avvocato per consulenza legale

P.S.
Le nostri sedi sono aperte ( su appuntamento) agli iscritti o a chi si iscriverà al nostro sindacato
FIRMATO CCNL 2019-2021
Da: "CislScuola Pisa"

AL DIRIGENTE SCOLASTICO
ALLA RSU D' ISTITUTO
A TUTTO IL PERSONALE DELLA SCUOLA

In data 18 gennaio 2024, l’ARAN e la maggioranza delle Organizzazioni Sindacali rappresentative (CISL Scuola, Flc Cgil, Snals, Gilda e Anief) hanno sottoscritto in via definitiva il testo del nuovo CCNL di comparto per il triennio 2019-2021. Non ha invece firmato la Uil Scuola. Il testo del CCNL sarà pubblicato prossimamente sulla Gazzetta Ufficiale.
Gli effetti derivanti dall’applicazione del nuovo CCNL, secondo quanto dispone l’art.2, comma 2, decorrono dal giorno successivo alla data di stipulazione (fatti salvi i casi in cui è il contratto stesso a prevedere una diversa decorrenza). Da quel momento, pertanto, titolari degli istituti di partecipazione sindacale e della contrattazione integrativa saranno ESCLUSIVAMENTE le organizzazioni sindacali firmatarie del nuovo CCNL (CISL Scuola, Flc Cgil, Snals, Gilda, Anief).
Di conseguenza, a partire dal 19 gennaio 2024:
le delegazioni sindacali che hanno titolo a partecipare alla contrattazione integrativa, a tutti i livelli (di istituto, regionale, nazionale) sono, ESCLUSIVAMENTE, quelle sottoscrittrici del CCNL 19/21 (CISL Scuola, Flc Cgil, Snals, Gilda, Anief);secondo gli artt.5 e 6 del CCNL 19/21, agli incontri di informazione e confronto potranno partecipare ESCLUSIVAMENTE le organizzazioni sottoscrittrici del CCNL 19/21 (CISL Scuola, Flc Cgil, Snals, Gilda, Anief);in occasione delle contrattazioni di istituto la delegazione di parte sindacale sarà, quindi, composta:dalla RSU di istituto (per la quale nulla cambia)dai rappresentanti territoriali delle organizzazioni firmatarie del CCNL 19/21 (CISL Scuola, Flc Cgil, Snals, Gilda, Anief);eventuali convocazioni già effettuate ricomprendenti soggetti sindacali non firmatari del CCNL 19/21 devono essere ritirate e nuovamente reinviate con indicazioni dei soli soggetti legittimati a partecipare alle trattative;i terminali associativi (cosiddetti TAS) presenti in istituto - che devono, comunque, essere individuati tra i lavoratori in servizio in quella scuola - nominati da organizzazioni sindacali non firmatarie del CCNL 19/21 non possono partecipare agli istituti di partecipazione sindacale (informazione e confronto) o di contrattazione;nulla cambia per le assemblee del personale in orario di servizio, che continuano a essere indette dalla RSU (nel suo complesso), dalle Organizzazioni Sindacali rappresentative o dalla RSU e da una o più Organizzazioni Sindacali rappresentative.





Il Segretario
Canuso Maria Giuseppa
Dimensione: 694,36 KB
Al personale Docente - ATA - SEDI
FEDERAZIONE UIL SCUOLA RUA
INVIAMO IL DOCUMENTO DELLA NOSTRA SEGRETERIA PROVINCIALE SUL PERSONALE DOCENTE E ATA PER APPROVAZIONE CONTRATTO - LE NOVITA'

Con preghiera di massima diffusione tra il personale scolastico e affissione all'albo

La SEGRETERIA UIL SCUOLA RUA DI PISA

Cordiali saluti

I segretari provinciali di Pisa e Livorno

Dott.ssa Vanni Maria - Dott. Claudio Vannucci

Dimensione: 229,40 KB
Il 7 dicembre 2023 è stato emanato il DM 240/2023 relativo alla sperimentazione quadriennale della Filiera tecnologico professionale. Il Ministro Valditara ha deciso di procedere senza alcun confronto con la comunità scolastica, con la contrarietà di buona parte delle organizzazioni sindacali e nonostante un articolato parere negativo del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione (CSPI), che ha chiesto il ritiro e la complessiva modifica del provvedimento.

La FLC CGIL ha predisposto un gruppo di FAQ per far conoscere a studenti e genitori, oltre che a docenti, dirigenti e personale ATA, i rischi di un provvedimento che dietro l’apparentemente circoscritta definizione di filiera tecnologico professionale, in realtà riguarda tutte le istituzioni scolastiche del secondo grado.

Dimensione: 265,13 KB
Dimensione: 187,08 KB
Dimensione: 610,47 KB
Dimensione: 129,15 KB
ANQUAP(Associazione Nazionale quadri delle amministrazioni pubbliche)- MANIFESTAZIONE E ASSEMBLEA - ROMA 12/7/2023
MANIFESTAZIONE E ASSEMBLEA - ROMA 12/7/2023
Manifesteremo dalle ore 9:00 alle ore 12:00: concentrazione dei manifestanti in Largo di Torre Argentina (nell'area pavimentata angolo Via di San Nicola De' Cesarini) e parziale trasferimento davanti alla sede dell'ARAN (in Via del Corso n. 476), in occasione della ripresa delle trattative relative al CCNL del triennio 2019/2021 Ci confronteremo in Assemblea dalle ore 12:00 alle ore 14:00 presso l'Hotel & Conference Center (Sala Capranichetta), in Piazza Montecitorio 131. (pubblicato il 06/07/2023)
>> Continua
Dimensione: 170,88 KB
Dimensione: 1,06 MB
Dimensione: 701,08 KB
Dimensione: 408,51 KB
IN QUESTO NUMERO:

GOVERNO MELONI: AL PEGGIO NON C’E’ MAI FINEAUTONOMIA DIFFERENZIATA IL GOVERNO NON DEMORDE ED ACCELERAPANORAMICA SULLO SCIOPERO GENERALE DEL 2 DICEMBREDPR PER MODIFICARE IN PEGGIO IL CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI PUBBLICILA SCUOLA CONTRO IL GOVERNO DEL MERITOOPPONIAMOCI ALLA MILITARIZZAZIONE DELLE SCUOLE
Dimensione: 60,37 KB
Dimensione: 726,84 KB
Dimensione: 664,35 KB
Dimensione: 843,81 KB
Dimensione: 24,66 MB
Dimensione: 166,58 KB
ASSEMBLEA.SINDACALE.ON.LINE.UNICOBAS.SCUOLA.MARTEDÌ.17.MAGGIO.2022.h.16.00
Dimensione: 261,42 KB
Dimensione: 213,34 KB
Dimensione: 170,20 KB
Bandi 24 mesi personale ATA a.s. 2021/22 graduatorie 2022/23
Scuola Italiana all'estero
Dimensione: 240,29 KB
Dimensione: 833,89 KB
Dimensione: 182,00 KB
Dimensione: 182,80 KB
Dimensione: 106,96 KB
Dimensione: 203,08 KB
Dimensione: 1,01 MB
Dimensione: 267,97 KB
Dimensione: 627,25 KB
Dimensione: 313,54 KB
Dimensione: 87,51 KB
Dimensione: 1,44 MB
Dimensione: 360,01 KB
Concorso ATA ex LSU, il ministero presenta bozza decreto ai sindacati: 590 i posti, assunzioni da settembre 2022
Concorso ATA ex LSU, il ministero presenta bozza decreto ai sindacati: 590 i posti, assunzioni da settembre 2022



E’ pronta la bozza di decreto interministeriale che darà il via alla terza procedura assunzionale dei lavoratori ex LSU. Il ministero dell’istruzione ha incontrato nel pomeriggio i sindacati e presentato i primi dettagli del nuovo concorso. Le assunzioni verranno effettuate da settembre 2022 sui posti residuati dalla seconda procedura selettiva.

In totale sono 590 i posti. Questi verranno utilizzati nel frattempo per collocare in ruolo i partecipanti della seconda procedura in soprannumero nella provincia di appartenenza, secondo la graduatoria nazionale (art. 1, comma 965, legge 178/2020).

Il concorso interessa i lavoratori ex LSU che non avevano potuto partecipare alla seconda procedura assunzionale per mancanza di posti nella propria provincia di appartenenza, nonostante fossero in possesso dei requisiti.

I requisiti restano pertanto i seguenti:

essere in possesso del diploma di scuola secondaria di primo grado, conseguito entro la data di scadenza del termine per la presentazione delle domanda di partecipazione (che ancora non si conosce);aver svolto, per almeno 5 anni anche non continuativi, servizi di pulizia e ausiliari presso le istituzioni scolastiche ed educative statali, in qualità di dipendente a tempo determinato o indeterminato di imprese titolari di contratti per lo svolgimento di tali servizi.I 5 anni richiesti devono essere inclusi gli anni 2018 e 2019: il computo è effettuato ad anno solare







I segretari territoriali Uil Scuola Pisa & Valdera


Maria Vanni & Claudio Vannucci


UIL Scuola-Lavoro agile per il personale ATA: potrebbe diventare realtà nel nuovo Contratto
Novità in arrivo per il personale ATA: nella bozza di indirizzo alla base del rinnovo contrattuale, si parla in maniera concreta di lavoro agile. Ma ci sarà molto da riflettere per arrivare ad un testo che tuteli il lavoratore e assicuri il servizio.

Ecco cosa prevede la Bozza dell’atto di indirizzo

“Per quanto riguarda il personale Ata il lavoro da remoto e il lavoro agile dovranno qualificarsi come una delle possibili modalità di effettuazione della prestazione lavorativa da parte dei dipendenti, nell’ambito del piano di attività di cui all’art 6. Co.2 lett.h del Ccnl 2006-2009,anche al fine di migliorare la condizione lavorativa, l’equilibrio tra tempi di vita e di
lavoro, l’innovazione organizzativa e la qualità del servizio, in alternanza con il lavoro in presenza, laddove sussistano i necessari requisiti organizzativi e tecnologici per operare con tale modalità.

Il contratto disciplinerà le modalità della prestazione con particolare riguardo ai diritti e alle relazioni sindacali, alla formazione specifica, alla predisposizione e utilizzo dei dispositivi, della salute e sicurezza, del tempo di lavoro e di reperibilità, del diritto alla disconnessione, dei rientri, e di tutti gli altri aspetti del rapporto di lavoro che esigono adattamenti in caso di lavoro eseguito non in presenza.”

Naturalmente non potrà trattarsi di una modalità esclusiva di lavoro ma di una modalità da effettuare in alternanza con quella in presenza.

Alla base deve esserci una organizzazione tale da poter garantire questa modalità (se in una segreteria c’è una sola unità di personale ad es. non si può interrompere il contatto con il pubblico).

Il contratto dovrà disciplinare tantissimi aspetti: dall’orario di lavoro alle pause, ai dispositivi tecnologici da utilizzare, alla sicurezza dell’ambiente di lavoro, al diritto di conciliare vita lavorativa e privata





I segretari territoriali Uil Scuola Pisa & Valdera


Maria Vanni & Claudio Vannucci


Dimensione: 87,46 KB
Dimensione: 59,50 KB
Dimensione: 686,29 KB
Assemblea sindacale online
SINDACATO AUTONOMO EUROPEO

SCUOLA ED ECOLOGIA

ASSEMBLEA SINDACALE ONLINE FUORI ORARIO DI SERVIZIO.

LUNEDI’ 28 febbraio 2022 dalle ORE 18:30 alle ORE 20:30.

PAGINA FACEBOOK: www.facebook.com/SAESE.EU

L’O.S. SAESE indice un’assemblea sindacale con il seguente O.D.G.
- Precariato docenti/ATA;
- Trasparenza/Sicurezza;
- Procedimenti disciplinari;
- Varie ed eventuali.

Si richiede inoltre che la nota venga esposta all’albo sindacale della scuola ai sensi della L.
300/70.
Mobilità scuola: un contratto per pochi che finisce per bloccare tutti
FLC CGIL
Mobilità scuola: un contratto per pochi che finisce per bloccare tutti

Dopo l’incontro del 25 gennaio, preannunciato con l’ultimo numero della newsletter, i sindacati sono stati convocati il 27 gennaio per proseguire il negoziato sul rinnovo del CCNI triennale 2022-2025 relativo alla mobilità del personale docente, educativo e ATA.

Nel corso dell’incontro il Ministero dell’Istruzione è stato indisponibile a discutere le osservazioni e le richieste di modifica presentate dalla FLC CGIL, UIL scuola, SNALS e Gilda. Di fatto è stato negato qualsiasi spazio di trattativa. Per l’Amministrazione il testo di contratto presentato era “prendere o lasciare”, non negoziabile nei contenuti, sul quale erano possibili limitati aggiustamenti.

L’ipotesi di CCNI sulla mobilità non è stata quindi sottoscritta dai quattro sindacati.

Per saperne di più continua a leggere la notizia.

Scarica il volantino

Speciale mobilità
Dimensione: 458,30 KB
Dimensione: 513,32 KB
Snadir News n.132 - All'Albo Sindacale ex art. 25 legge 300/1970 - Al via i nuovi ricorsi (GRATUITI PER GLI ISCRITTI SNADIR) per l’illegittima reiterazione dei contratti a termine
Federazione Gilda-UnamsSNADIR NEWS
ULTIME NOTIZIE
NEWS n.132 h.20,00
27 gennaio 2022
All'Albo Sindacale ex art. 25 legge 300/1970

Si invia quanto in oggetto, chiedendo di inoltrarlo

a tutti i docenti di religione del vostro Istituto




����Sentenza CGUE del 13 gennaio 2022: facciamo il punto circa le iniziative giudiziarie. Al via i nuovi ricorsi (GRATUITI PER GLI ISCRITTI SNADIR) per l’illegittima reiterazione dei contratti a termine ����



FORM – Manifestazione di interesse per presentare ricorso per la conversione del contratto da tempo determinato a tempo indeterminato

Read More


Focus di apprendimento: La gestione pandemica nelle scuole
affiggere agli albi sindacali delle sedi dell'Istituto, ai sensi dell'art. 25 della Legge n. 300 del 20.5.70
Si richiede l’affissione anche delle eventuali note allegate

AL DIRIGENTE SCOLASTICO

OGGETTO: Focus di apprendimento: La gestione pandemica nelle scuole
La Cisl e la Cisl Scuola organizzano un incontro formativo/informativo sulle ultime novità in tema di sicurezza sul lavoro, soffermandosi​ in particolare sulle questioni​ attinenti ​alla gestione pandemica all’interno delle istituzioni Scolastiche (obblighi vaccinali, quarantene e autosorveglianza sanitaria, utilizzo dispostivi di protezione FFP2, distanziamento interpersonale etc).
L’incontro, rivolto a tutti i Dirigenti sindacali Cisl Scuol, si svolgerà in modalità on line su piattaforma gotomeeting il giorno​ martedi 1 febbraio, dalle ore 15.30 alle ore 17.30

PROGRAMMA
Introduce ​ ​ Salvo Inglima- Segretario nazionale Cisl Scuola
Coordina Paola Serafin - Segretaria Nazionale Cisl Scuola
Relaziona Cinzia Frascheri Responsabile del Dipartimento Salute e Sicurezza sul Lavoro della Cisl
Conclude ​ Angelo Colombini Segretario Confederale Cisl con delega Salute e sicurezza

LINK:
Focus di apprendimento: La gestione pandemica nelle scuole
mar 1 feb 2022 15:30 - 17:30 (CET)
Partecipa alla mia riunione da computer, tablet o smartphone.

https://global.gotomeeting.com/join/552385709
Puoi accedere anche tramite telefono.
(Per i dispositivi supportati, tocca un numero one-touch sotto per accedere immediatamente.)
Italia: +39 0 230 57 81 80
- One-touch: tel:+390230578180,,552385709#
Codice accesso: 552-385-709
Ti stai connettendo da una sala o da un sistema di videoconferenza.
Chiama o digita: 67.217.95.2 oppure inroomlink.goto.com
ID riunione: 552 385 709
Oppure chiama direttamente: 552385709@67.217.95.2 o 67.217.95.2##552385709

È la prima volta che usi GoToMeeting? Scarica subito l'app e preparati all'inizio della tua prima riunione: https://global.gotomeeting.com/install/552385709


Il Segretario
Canuso Maria Giuseppa
________________________________________

SEGRETERIA PROVINCIALE CISL SCUOLA PISA
56100 Pisa - Via Corridoni 36 - tel. 518111 – fax. 050 518214
===============================
Mobilità: i sindacati riaprono la trattativa e offrono proposte. Il Ministero si convince e cerca soluzioniEsterniPosta in arrivo
Mobilità: i sindacati riaprono la trattativa e offrono proposte. Il Ministero si convince e cerca soluzioni

Martedì 25 gennaio si è svolto l’incontro con il Ministero dell’Istruzione per l’individuazione dei criteri di mobilità del personale della scuola per il triennio 2022-2025.

L’incontro, il secondo per quanto ci riguarda, ha segnato la ripresa delle trattive con l’Amministrazione dopo che si era disertato il tavolo tenutosi nel periodo di proclamazione dello stato di agitazione culminato nello sciopero del 10 dicembre scorso. Fra i temi al centro dello sciopero c’era proprio il superamento dei vincoli di permanenza sui quali si è chiesto al ministero di rivedere la propria posizione di rigida applicazione della legge.

Con l’incontro si è riaperta la trattativa tra le parti e il nuovo testo consegnato accoglie parte delle richieste sindacali, in particolare per quanto riguarda la rimozione del vincolo per i docenti neo immessi in ruolo a partire dal primo settembre 2020.

Per questo si è chiesto un po’ di tempo per analizzare il testo e valutare la possibilità di apportare ulteriori modifiche migliorative. Si prende atto infatti, dello sforzo dell’Amministrazione, ma ora occorre verificare se esistono le condizioni per un intervento ulteriore per i DSGA per i quali, al momento, permane in un’incomprensibile rigidità, e per il personale ATA.

Il 26 gennaio FLC CGIL, UIL Scuola, Snals Confsal e Gilda Unams si incontreranno per effettuare una valutazione congiunta. L’incontro è aggiornato a giovedì 27 gennaio.

Speciale mobilità scuola 2022/2023



In evidenza

Tavolo sicurezza: dopo la diffida il MI assume alcuni impegni su dati e semplificazione

Nuovo Regolamento delle supplenze e aggiornamento GPS, parte il confronto. La FLC CGIL nettamente contraria al rinvio

27 gennaio. L’esercizio della memoria contro l’indifferenza

Coronavirus COVID-19 e PNRR: notizie e provvedimenti

Coronavirus COVID-19: ultimi aggiornamenti

Notizie scuola

Scuole sommerse dai carichi di lavoro e segreterie sotto stress per la gestione dei rilevanti adempimenti burocratici

Iscrizioni scuola anno scolastico 2022/2023: presentazione delle domande entro il 28 gennaio 2022

Scuola e COVID-19, incontro al ministero. Chiaro il fallimento del T0. Occorrono provvedimenti urgenti

Scuola e COVID-19: accesso ai dati sui contagi, il successo della FLC CGIL

Decreti di emergenza Covid: gli emendamenti avanzati dalla FLC CGIL

Per un bilancio del riordino degli istituti professionali, seminario il 31 gennaio

Lavoratori fragili: la FLC CGIL sollecita il MI alla riattivazione dei codici SIDI

Scuola, alunni con disabilità: nuova circolare su attività in presenza

Incidente mortale a Udine: la FLC CGIL chiede un incontro urgente al ministro Bianchi

Udine: CGIL e FLC CGIL, indignazione e dolore per l’orribile morte giovane studente

Il Sud a scuola di Pnrr

Personale scolastico all’estero: entra in vigore la riforma del contributo per il trasporto delle masserizie

Notizie precari scuola

Reclutamento, formazione in ingresso e percorsi abilitanti, seminario online 3 febbraio ore 15

Iniziativa FLC CGIL “Sbloccare il reclutamento nel sostegno: assunzioni da GPS e aggiornamento delle graduatorie” 7 febbraio 2022

Concorso ordinario docenti scuola secondaria: domanda commissari, le istanze dal 20 gennaio al 7 febbraio

Concorso straordinario 2020: nomine vincitori graduatorie tardive, le indicazioni del Ministero

Concorso ordinario docenti scuola secondaria: pubblicato il nuovo bando in Gazzetta Ufficiale

Pubblicato il nuovo Regolamento del concorso ordinario della secondaria aggiornato con le prove a quiz

Un concorso straordinario semplificato per i precari di religione cattolica con almeno tre anni di servizio

Pagamento stipendi arretrati ai supplenti: la FLC CGIL scrive al Ministro Bianchi per un intervento immediato

Elezioni RSU 2022

Elezioni RSU 2022: candidati con la FLC CGIL “Insieme #FacciamoQuadrato”

Elezioni RSU 2022: materiali per la campagna elettorale

Altre notizie di interesse

La forza della confederalità

Stati Generali della scuola dal 18 al 20 febbraio

“Filmare la storia 2022”, concorso nazionale per le scuole e i videomaker

Visita il sito di articolotrentatre.it

Scegli di esserci: iscriviti alla FLC CGIL

Servizi assicurativi per iscritti e RSU FLC CGIL

Feed Rss sito www.flcgil.it

Vuoi ricevere gratuitamente il Giornale della effelleci? Clicca qui

Per l’informazione quotidiana, ecco le aree del sito nazionale dedicate alle notizie di: scuola statale, scuola non statale, università e AFAM, ricerca, formazione professionale. Siamo anche presenti su Facebook, Instagram, Twitter e YouTube.

________
ELEZIONI RSU 2022. USB SCUOLA: SIAMO LA CONNESSIONE AI TUOI DIRITTI. CANDIDATI!
Dimensione: 192,13 KB
Dimensione: 1,53 MB
Dimensione: 193,71 KB
Dimensione: 307,44 KB
Invito di partecipazione al seminario formativo interattivo “​Dalla legge sosteni Bis alla legge di bilancio 2022" - 27 ​gennaio 2022​ ore ​08.00-11.00.
A tutti i dirigenti delle Istituzioni Scolastiche della regione Toscana



Oggetto: comunicazione riservata al personale scolastico su attività formativa, tema “Dalla legge sosteni Bis alla legge di bilancio 2022" , autorizzato dal MI, organizzato da Anief in via telematica, il 27 gennaio 2022, ore 08.00-11.00.







La partecipazione al seminario è Gratuita.




L'iniziativa formativa è da portare a conoscenza del personale in servizio al fine di consentirne la partecipazione per il rilascio della relativa certificazione.



Il seminario è rivolto al personale docente, ATA, RSU, dirigente dell'istituzione scolastica interessato ad aggiornarsi sulla nuova disciplina normativa.



Le iniziative di formazione dell’ANIEF rientrano nelle previsioni della normativa vigente pertanto, al fine del rilascio degli attestati di partecipazione, si chiede alle SS.LL. di voler comunicare il numero dei partecipanti autorizzati ad essere presenti al seminario in oggetto.

Si ricorda che la partecipazione ad attività di formazione è un diritto del personale scolastico così come previsto dai commi 4 e 5 dell’art. 64 del CCNL vigente.

Si allega locandina dell'evento e modello richiesta permesso.




E’ possibile registrarsi all’evento formativo attraverso il seguente link: https://anief.org/component/anief/dettaglievento?id=71139







Dimensione: 1,55 MB
Dimensione: 74,08 KB
“ COBAS Scuola”, Indizione Sciopero intera giornata " venerdì 28 GENNAIO 2022" in base alle disposizioni dell'articolo 2 c.7 delle legge 146/1990 in tema di preavviso minimo degli scioperi.
Iniziativa formativa Snals Confsal - aggiornamento allegati
Si trasmettono nuovamente, in allegato, lettera per il/la dirigente Scolastico e nota per tutto il personale in servizio presso codesta istituzione scolastica, unitamente a locandina dell'iniziativa formativa Snals Confsal, in formato PDF/A compatibile con le norme relative all'accessibilità dei siti della Pubblica Amministrazione.

Certi di positivo riscontro, si ringrazia e si porgono distinti saluti.
Dimensione: 220,52 KB
Dimensione: 285,80 KB
Dimensione: 81,11 KB
Mobilità, sbloccate le domande di trasferimento. Passa la proposta CISL, si va verso la firma del contratto
AL DIRIGENTE SCOLASTICO

A TUTTO IL PERSONALE DELLA SCUOLA

Mobilità, sbloccate le domande di trasferimento. Passa la proposta CISL, si va verso la firma del contratto

Finalmente ottiene il via libera la proposta da tempo avanzata dalla CISL Scuola al tavolo negoziale per il contratto sulla mobilità. Una soluzione che consente, anche senza modifiche legislative, la presentazione delle domande di trasferimento a tutto il personale neo assunto. Il vincolo di permanenza triennale sulla sede di titolarità diventerà in sostanza operante a partire dal momento in cui questa viene acquisita, attraverso le regole definite nel contratto integrativo.
Premiato il lavoro che la CISL Scuola ha condotto con determinazione nel presidiare, anche da sola, il tavolo negoziale. Vi sono ora le condizioni per giungere alla firma del contratto, che potrebbe avvenire giovedì matttina una volta perfezionata la stesura del testo.

Roma, 25 gennaio 2022
SEGRETERIA PROVINCIALE CISL SCUOLA PISA
56100 Pisa - Via Corridoni 36 - tel. 518111 – fax. 050 518214





Il Segretario
Canuso Maria Giuseppa
Dimensione: 205,63 KB
ASSEMBLEA REGIONALE SINDACALE PROMOSSA DA ANQUAP TOSCANA - 26/01/22 CONFERENCE CALL
Le ultime news dal sito www.anquap.it
NEWS 19/1/2022 - CONCORSO SCUOLA SECONDARIA

NEWS 19/1/2022



PUBBLICATO IL NUOVO REGOLAMENTO DEL CONCORSO SCUOLA SECONDARIA



Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato sul proprio sito il nuovo regolamento del concorso

ordinario della scuola secondaria, cioè il Decreto Ministeriale 326 del 9 novembre 2021 e gli allegati

A: programmi concorsuali (rimangono uguali a quelli del 2020);

B: titoli valutabili (ci sono modifiche in quanto i titoli sono stati proporzionalmente rapportati alla votazione massima di 50 punti);

C: tabella di corrispondenza titoli di abilitazione ( sono le stesse del 2020);

Il Concorso era stato bandito nel 2020 (Decreto Direttoriale 499 del 21 aprile 2020) e in quell'anno furono fatte le iscrizioni che rimangono a tutt'oggi ancora valide.

La necessità di cambiare il regolamento è dovuta alle novità introdotte dal decreto “Sostegni-bis” (art. 59 DL 73/2021), che ha sostituito le prove pre-selettive e i due scritti con un’unica prova scritta con quiz a risposta multipla.



Ecco in sintesi cosa prevede il nuovo regolamento del concorso ordinario della secondaria



Prova scritta: l’impianto delle prova scritta prevede 50 quesiti a risposta multipla, di cui 40 relativi alle conoscenze disciplinari e ai contenuti dell’insegnamento relativi al grado di istruzione o alla tipologia di posto, 5 di lingua inglese, volti all’accertamento della conoscenza della lingua inglese al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento, 5 sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali più efficaci per potenziare la qualità dell’apprendimento.

Ciascun quesito consiste in una domanda seguita da quattro risposte, delle quali solo una è esatta. La prova è superata da chi consegue una votazione pari almeno a 70/100.



Prova orale: rimane confermata l’impostazione già prevista, ovvero una prova volta a valutare la padronanza delle discipline e la capacità di progettazione didattica efficace. La prova si configura quindi come una lezione simulata, con possibilità di estrarre la traccia 24 ore prima della prova stessa. La prova è superata da chi consegua una votazione pari almeno a 70/100.



Articolazione dei punteggi: vengono rideterminati per un massimo di 250 punti, di cui 100 alla prova scritta, 100 all’orale e 50 ai titoli.



Graduatorie vincitori: come previsto nella norma, DL 73/2021, art. 59 c. 10, la graduatoria sarà costituita da un numero di aspiranti pari al numero dei posti messi a concorso.



Questo regolamento è importante perché riguarda non solo i concorsi già banditi, ma tutti i futuri concorsi ordinari, che saranno caratterizzati quindi con prove a quiz. Una scelta unilaterale che pone una grave ipoteca sul futuro del reclutamento che invece doveva essere una scelta condivisa con i diretti interessati e fare parte di un disegno complessivo di riforma.

La quota di riserva del 30% dei posti da destinare ai precari con 3 anni di servizio varrà solo per i concorsi futuri, non per i prossimi, cioè quelli già banditi nel 2020, di cui ancora non conosciamo le date di svolgimento.
Dimensione: 67,71 KB
IRC SENTENZA CORTE GIUSTIZIA EUROPEA
Segreteria Territoriale Massa Carrara, Lucca, Pisa

Coordinamento Pisa

Via Cisanello 145-56124

Pisa Tel 050.986536 Fax 050.098.7581

pisa@uilscuola.it

Al Dirigente Scolastico
Istituto in indirizzo


Oggetto: “IRC SENTENZA CORTE GIUSTIZIA EUROPEA”
Pisa, 19 gennaio 2022

La scrivente organizzazione sindacale invia in allegato un documento su

“INSEGNANTI DI RELIGIONE: POSITIVA

SENTENZA CORTE GIUSTIZIA EUROPEA”

Con l'occasione informiamo che Venerdì 21 alle ore 18:00 ci sarà un incontro on-line con il Segretario Generale Pino Turi, parleremo della Sentenza della CGE e della politica per i docenti di religione riguardo la risoluzione del precariato ormai endemico, la trasmissione potrà essere seguita attraverso le nostre pagine social
www.youtube.com/uilscuolairc e www.facebook.com/uilscuolairc

per l’inoltro via posta elettronica interna a tutto il personale, per la pubblicazione sul sito e/o affissione all’albo sindacale della scuola (ai sensi ex art. 25 legge 300/1970).

A disposizione per ulteriori chiarimenti

Distinti saluti
Il Segretario
Ludovico Salzano

La Segretaria referente contrattazioni
Maria Vanni

Il Segretario referente documentazione
Rodolfo Sorrenti

P.s.: Con l’occasione si ricorda che a causa delle restrizioni legate al CoVID 19 i colleghi e le colleghe del Coordinamento UIL SCUOLA PISA e il Segretario territoriale Pisa, Luca e Massa Carrara e regionale Carlo Romanelli sono disponibili da remoto e/o su appuntamento. Per le richieste di intervento è necessario inviare una e-mail a pisa@uilscuola.it indicando: 1) Nome e cognome, 2) Numero del cellulare, 3) Oggetto.

UIL SCUOLA RUA
www.uilscuola.it
https://www.uilscuolairc.it/

In allegato :
- il decreto dipartimentale 23 del 5/1/2022;
- il decreto ministeriale 326 del 9/1/2022
relativi al concorso ordinario per la scuola secondaria come modificati ai sensi dell'art.59, comma 11 del D.L.73/2021 (c.d."Decreto Sostegni").
Con lo sciopero del 10 dicembre abbiamo scelto di non accontentarci
Scuola: con lo sciopero del 10 dicembre abbiamo scelto di non accontentarci

Lo sciopero generale del 16 dicembre è in ideale continuità con lo stato di agitazione proclamato per tutti i settori della conoscenza, a cominciare dallo sciopero del 10 dicembre nel settore della scuola statale. (La scuola avendo effettuato lo sciopero il 10 dicembre, nel rispetto della legge 146/90 non può aderire allo sciopero generale).

Scuola: grazie ai 100 mila lavoratori che hanno fatto sentire la loro voce con lo sciopero

Il 16 dicembre aderiranno alla mobilitazione l’università, la ricerca, l’AFAM e i settori privati della conoscenza, ma chiediamo anche alle lavoratrici e lavoratori della scuola liberi da impegni di lavoro di partecipare alle manifestazioni interregionali.
La nostra mobilitazione continua perché non consideriamo lo sciopero un fine in sé ma lo strumento democratico e partecipato per far aumentare il peso della rappresentanza dei lavoratori che anche questo governo vuole ridurre a un ruolo ancillare.

Rispediamo decisamente al mittente la retorica dei sindacalisti seri che lavorano ai tavoli e di quelli “cattivi” e irresponsabili che scioperano e non cercano le soluzioni. Irresponsabile è chi ha smesso di crederci.
Ai tavoli tecnici abbiamo partecipato fino al giorno in cui abbiamo dichiarato lo stato di agitazione, e sappiamo benissimo quanto fossero inconcludenti e privi di contenuti, e proprio per questo abbiamo deciso di disertarli. Una scelta inevitabile, con la quale, abbiamo voluto lanciare un primo segnale contro il persistente disinvestimento nell’istruzione che è ormai la scelta di quasi tutti i governi degli ultimi vent’anni.

Chi parla di massimalismo non conosce il significato del termine o ha dismesso i panni del sindacalista. Scioperare è normale pratica democratica per qualunque sindacato, tranne evidentemente per uno, e solo rispetto al governo Draghi.
E invitare i lavoratori a stare zitti e buoni perché c’è chi ci pensa, ci sembra non solo paternalistico, ma assolutamente perdente. Perché tutto quello che arriverà dalla legge di bilancio sarà il risultato di chi ha deciso di dire no alle prese in giro di un governo che dopo aver firmato un Patto per il rilancio della Scuola lo ha disatteso sistematicamente su ogni punto. E se quello che otterremo sarà tanto sarà un grande risultato, ma se sarà poco bisognerà rilanciare. C’è chi si accontenta, noi no. Non è questo il momento storico. Questo è il tempo della partecipazione ed è il tempo di far cambiare strada al nostro Paese a partire dalla scuola.
Dimensione: 112,15 KB
Dimensione: 363,52 KB
Dimensione: 653,67 KB
Dimensione: 626,77 KB
Dimensione: 61,50 KB
[]
[]
[]
[]
[]
[]
SE HAI ASSISTITO AD ATTI DI VIOLENZA O DI PREPOTENZA VERSO UN TUO COMPAGNO O UNA TUA COMPAGNA,
SE SEI VITTIMA DI ATTI DI BULLISMO O DI CYBERBULLISMO A SCUOLA,
non esitare!
Scrivi a:
referente.cyberbullismo@iiscarduccivolterra.org
[]
L’Istituto Superiore di Sanità
all’interno del Dipartimento Malattie Infettive,
mette a disposizione i seguenti servizi:

· Il Telefono Verde AIDS e Infezioni Sessualmente Trasmesse - 800.861061

· Il Sito Uniti contro l’AIDS - www.uniticontrolaids.it


ACCESSO RISERVATO
[]
[]
[]

www.ellegrafica.com - info@ellegrafica.com